Comunicazione ai Soci Marzo 2008 PDF Stampa E-mail
Scritto da A.A.V.S.   
domenica 16 marzo 2008

Cari soci,

TESSERAMENTO: ringraziamo i molti di voi che hanno già provveduto, senza aver ancora ricevuto il bollettino di c/c postale, a rinnovare la loro adesione ad A.A.V.S. La quota, che è rimasta invariata, è di € 30,00. Per chi desiderasse effettuare il pagamento tramite banca, l’IBAN è il seguente:

IT79 A050 4801 6250 0000 0002 381

Ricordiamo infine che il rapporto associativo – disciplinato per legge e ripreso nell’Art. 6 del nostro Statuto –  “…esclude la temporaneità della vita associativa.”

Per essere più chiari, chi volesse pagare la quota 2008 ma avesse dimenticato di pagare negli anni precedenti, deve pagare tutte le quote mancanti.

SITO INTERNET: il sito www.aavs.it è stato completamente rinnovato nella grafica ed arricchito nei contenuti, tempestivamente aggiornati. I Club associati ad A.A.V.S. dispongono di uno spazio loro dedicato e possono pubblicare notizie inerenti la loro attività. Vi invitiamo a visitarlo regolarmente.

ASSEMBLEA GENERALE: in allegato a questa comunicazione trovate la Convocazione per l’Assemblea Generale nel corso della quale avverrà l’elezione del Consiglio Direttivo per il triennio 2008-2010. Alcuni dei componenti del Consiglio in carica, a termini di Statuto, non possono ripresentare la propria candidatura; invitiamo quindi caldamente tutti i soci disponibili a presentare la propria candidatura per iscritto (lettera o e-mail) accompagnata da una sintetica presentazione relativa alle proprie esperienze e capacità. Per motivi logistici le riunioni del Consiglio sono limitate al massimo per cui è indispensabile che i consiglieri, per poter mantenere stretti rapporti tra di loro, dispongano di un  indirizzo E-mail. Sarebbe particolarmente utile la presenza nel Consiglio di qualche rappresentante dei Club associati.

Le candidature devono pervenire alla Segreteria entro sabato 12 aprile.  

DISEGNO DI LEGGE: come voi tutti sapete, la Legislatura è finita prima che la Commissione Lavori pubblici e Comunicazioni del Senato portasse a termine l’esame ed approvasse il Testo Unificato di disegno di legge sui veicoli storici.

Ciò significa che A.A.V.S. dovrà ripresentare – per la quarta volta a partire dal 2001 – il tanto atteso disegno di legge che faccia ordine e chiarezza nella confusa legislazione che regola attualmente il nostro movimento e che ha dato luogo a tanti soprusi.

Non appena il Parlamento che uscirà dalle prossime elezioni sarà nel pieno delle sue funzioni, sarà nostra cura ripresentare un testo che sarà consultabile sul sito A.A.V.S.

LIMITAZIONI AL TRAFFICO: A.A.V.S. ha sempre puntato, fin dall’inizio, sull’emanazione di un provvedimento che regolamentasse, a livello nazionale, il problema delle limitazioni del traffico che il complesso delle leggi vigenti lascia alla completa autonomia degli 8103 Comuni italiani, oltre che delle Province e delle Regioni. In tutte le proposte da noi presentate al Parlamento dal 2001 al 2006, la libertà di circolazione per i veicoli storici ha rappresentato l’obiettivo principale ed irrinunciabile. Mentre le Legislature si susseguivano, Regioni, Province e Comuni hanno emanato una serie di provvedimenti limitativi del tutto scoordinati.

Di fronte a questa situazione abbiamo fatto di necessità virtù e, in attesa di una soluzione globale, abbiamo proseguito i nostri interventi presso le singole amministrazioni per ottenere il riconoscimento del Certificato di Iscrizione al Registro Storico Nazionale ai fini dell’ottenimento di deroghe alle limitazioni al traffico.

Abbiamo iniziato naturalmente con le situazioni di maggiore criticità, quali Lombardia, Piemonte ed Emilia-Romagna, nelle quali abbiamo in corso dei contatti.          

Attualmente il Certificato A.A.V.S. è ufficialmente riconosciuto nel Veneto e in Toscana e nelle città di Firenze, Modena e Trieste.

FIVA: la nostra rappresentante partecipa regolarmente alle riunioni del Gruppo di Lavoro della Commissione Legislazione della FIVA che è in costante contatto con i membri della Commissione e del Parlamento Europeo. Vengono affrontati tutti i temi presenti nelle Direttive Europee in corso di emanazione e che potrebbero influire negativamente sul movimento dei veicoli storici e la FIVA propone emendamenti e/o integrazioni alle Direttive.

Questi interventi a livello europeo sono apprezzati e tenuti nella dovuta considerazione.

CONVENZIONI ASSICURATIVE: dopo la non felice esperienza con la SARA, conclusa dopo il primo anno, abbiamo stipulato una convenzione con l’Agenzia Bossi&Viatori dell’Allianz*Lloyd Adriatico.

Le condizioni – che si possono consultare sul nostro sito www.aavs.it o richiedere per iscritto in Segreteria – sono molto interessanti.

L’assistenza fornita dagli Agenti è pronta ed efficace e i riscontri avuto dai molti soci che hanno già sperimentato la polizza proposta sono stati tutti molto positivi.

INSERZIONI GRATUITE: la rivista Granturismo offre a tutti i soci A.A.V.S. la possibilità di pubblicare gratuitamente un avviso con foto.

Per usufruire dell’offerta, utilizzare l’allegato modulo.

  Vi aspettiamo all’Assemblea di Bologna !  

Il  Segretario  (Alvise Orso)

 


 

     
Ultimo aggiornamento ( lunedì 23 giugno 2008 )
 
< Prec.   Pros. >

[+]
  • Decrease font size
  • Default font size
  • Increase font size